PROBIOTICI: A COSA SERVONO?

Leggi le ultime novità dalla letteratura scientifica

1)Non sono utili nella diarrea
Il primo impiego dei probiotici è stato come antidiarroici. Sono passati oramai diversi anni da quando uno studio però ha dimostrato come l’impiego di probiotici in corso di diarrea acuta non riducesse in maniera significativa la durata dei sintomi, rispetto al non dar nulla.
Da allora per i probiotici sono state cercate nuove strade di impiego: prevenzione delle malattie infettive, prevenzione dello sviluppo delle allergie. Bene finalmente come immaginavamo anche in questi ambiti è stata dimostrata la loro inutilità.
2)Non riducono le infezioni respiratorie
Un recente studio ha dimostrato come il loro uso in bambini in età scolare affetti ricorrentemente da infezioni respiratorie (raffreddori, mal di gola, ecc) non ne modifica la ricorrenza. (Laursen RP, et al. Probiotics and child care absence due to infections: a randomized controlled trial. Pediatrics 2017:140(2)
3) Non modificano l’andamento naturale delle malattie allergiche
In un altro studio si è avuto lo stesso risultato quando si sono utilizzati i probiotici nella prevenzione delle malattie allergiche (allergie alimentari, dermatite atopica, asma). Cabana MD, et al. Early probiotic supplementation for eczema and asthma prevention: a randomized controlled trial. Pediatrics 2017;140(3).